QuattroTreTre

Pensieri all’attacco

Posts Tagged ‘italia’

Misteri giudiziari

Posted by Francesca su 19 febbraio 2009

Meravigliosa sintesi del caso Mills sul blog Spinoza.

“Condannato l’avvocato David Mills: fu corrotto da un dipendente di Berlusconi, con i soldi di Berlusconi, per testimoniare il falso in un processo contro Berlusconi. Permane il mistero sul nome del mandante”.

Annunci

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia spiegata agli inglesi

Posted by Francesca su 17 febbraio 2009

A proposito della condanna in primo grado dell’avvocato Mills, trovo che l’interrogativo che si pone Cinzia Sasso sia decisamente sensato. Perché, in fondo, due più due fa sempre quattro.

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’agonia di Pirlo, la furbata di Toni e i vestiti di Dunga

Posted by Francesca su 11 febbraio 2009

Italia-Brasile. Primi pensieri sparsi…

– All’Emirates Stadium di Londra finisce 2-0 per Juan e compagni. Soprattutto, finisce. Ed è una liberazione. In sostanza, un’esibizione della grande classe e dell’intensità brasiliane. Dall’altra parte, tutta la pochezza del gioco (e spesso dei giocatori) della nazionale italiana. Il gol di Grosso annullato per un inesistente fuorigioco e la parata di Julio Cesar sulla deviazione ravvicinata di Toni non addolciscono la pillola.

– Zambrotta si salva. Giuseppe Rossi pure. Ma perché Legrottaglie è titolare nella nazionale italiana?

– Capitolo Pirlo. Bagni dice che lui “è uno che sbaglia pochissimo”. I 75 minuti di agonia del milanista (con tanto di attacco di narcolessia in occasione del 2-0) dicono il contrario.

– Per favore, qualcuno spieghi a Bagni che l’Italia è una nazionale e non un club.

– Per l’Italia pressing zero, fischi tanti. Urge fantasia e classe. E si capisce perché Lippi continui a pensare al carisma e all’esperienza di Totti.

– Per la Roma una notizia buona e una quasi cattiva. La prima è la prestazione di Juan. La seconda il problemino accusato da De Rossi: una lievissima distorsione al piede destro, nulla di preoccupante.

– Perrotta, De Rossi e Aquilani. Juan, Doni e Julio Baptista. Italia-Brasile è per la Champions League. Mezza Roma prende confidenza con l’Emirates in vista del 24 febbraio e dell’Arsenal.

– Complimenti a Toni, che, in una serata da dimenticare, riesce anche a rafforzare lo stereotipo dell’italiano disonesto. Segna dopo essersi aggiustato il pallone con il braccio. L’arbitro annulla e lui ancora fa finta di chiedersi perché.

– Un’ultima annotazione extracalcistica. Qualcuno corra in soccorso di Arlecchino Dunga. Per il ct maglietta verde, camicia color pesca, pantaloni grigi, cinta nera e montone. C’è davvero molto su cui lavorare…

Posted in Nel pallone | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Se questo è un Paese…

Posted by Francesca su 10 febbraio 2009

Era una riflessione a caldo, ora è una certezza: questa Italia si merita il Grande Fratello. Per il reality record stagionale di ascolti (quasi otto milioni di telespettatori, il 31,78% di share). E non in una puntata qualsiasi, ma nel giorno della morte di Eluana Englaro, nel giorno in cui Canale 5 scopre le carte ed Enrico Mentana si dimette da direttore editoriale. Lo spettacolo non si ferma, l’informazione non paga. E agli italiani, che non devono e non vogliono pensare, va bene così.

Posted in Giornalismi, Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Giovani, carini e arrabbiati

Posted by Francesca su 19 settembre 2008

Tra gli striscioni esposti dagli studenti che protestano contro i tagli e i provvedimenti del ministro Gelmini, ce n’è uno che idealmente potrebbe essere retto da tutti i giovani italiani, compresi quelli che la scuola e l’università le hanno finite da un pezzo. Gli ideatori sono i ragazzi del liceo scientifico Righi di Roma. Il messaggio? “Non siamo il problema, siamo la soluzione“.

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Angelo della Guzzanti

Posted by Francesca su 19 settembre 2008

Sul caso Sabina Guzzanti doveva decidere uno solo: Angelino Alfano, ministro della Giustizia. A lui l’arduo compito di stabilire se mandare a processo l’attrice romana per vilipendio al Pontefice (per il primo capitolo della saga rimando al precedente post “Qui c’è poco da ridere…“). Nulla di più facile, in apparenza. Scelta complessa, in realtà. Perché il via libera al pm avrebbe acutizzato lo scontro con l’opposizione (e soprattutto con i suoi elettori), mentre in politica, si sa, è sempre meglio tenersi tutti buoni. D’altro canto, una difesa della Guzzanti sarebbe risultata alquanto singolare. Roba da inciucio, direbbe qualcuno. Così ecco la trovata geniale, che suona più o meno così: per me il processo si doveva fare, però lo blocco perché il Papa è tanto buono. Per chi non si fida dell’interpretazione appena fornita, ecco l’originale: “Nonostante il parere favorevole sulla procedibilità, ho deciso di non concedere l’autorizzazione ben conoscendo lo spessore e la capacità di perdono del Papa che prevalgono alle offese stesse”. Questione di magnanimità, insomma. D’altronde, quando a decidere è un Angelo…

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Tutti i sondaggi portano a Silvio

Posted by Francesca su 16 settembre 2008

Ritengo che in un paese democratico la diversità di opinioni sia una cosa sacra e che le idee altrui vadano sempre e comunque rispettate, a patto che non si ledano diritti fondamentali dell’essere umano e che ognuno si assuma la responsabilità delle scelte fatte.

Con questo spirito riporto il seguente dato, relativo al gradimento del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. In base a un sondaggio Ipr Marketing per Repubblica.it, il consenso per il Premier è salito al 60%, guadagnando cinque punti rispetto a luglio. Il Ministro più “gradito” è il leghista Roberto Maroni, ma spicca l’escalation, in termini di consenso, della coppia Carfagna-Gelmini. I motivi di tanto successo? I recenti provvedimenti in materia di sicurezza, prostituzione e scuola. Sic stantibus rebus, propongo un nuovo quesito, fondamentale ai fini dell’attendibilità del sondaggio appena riportato. La domandina suonerebbe più o meno così: secondo lei quali sono i punti fondamentali delle tre iniziative legislative “promosse”? Ora mi direte che sono in malafede. In effetti, perché mai dovrei pensare che gli italiani (o meglio, tutti gli esseri umani) siano portati a giudicare ciò che a malapena conoscono?

PS: Il post precedente continua a essere sempre più illuminante.

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Silvio il benefattore

Posted by Francesca su 24 luglio 2008

Parole e comportamenti di Silvio Berlusconi sono quelli di sempre. Chi ha voluto intendere ha inteso. Ma di fronte a certe chicche non si può restare indifferenti. L’argomento di discussione è il bonus bebè, una delle promesse non mantenute dell’attuale presidente del Consiglio. Silvio, raggiante perché finalmente, grazie al Lodo Alfano, non avrà più problemi con la giustizia, assicura: “Si farà perché è una promessa”. Tutto qui? No, non sarebbe da lui. Si legge su Repubblica: “Il premier racconta che molto spesso, di fronte a gente che per strada chiede conto dei mille euro per la nascita di ciascun bebè italiano, per non sentirsi in colpa lui tira fuori di tasca propria il denaro”. I suoi non-elettori non sanno se ridere o se piangere. Ma, credeteci, ci sono anche tanti italiani che pensano che questa sia l’ennesima prova della bontà di Silvio. Chiamatelo benefattore.

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »

Cultura in ribasso

Posted by Francesca su 16 luglio 2008

Cultura italiana in declino, nessun sostegno ai giovani creativi ed enormi difficoltà per le nuove generazioni. L’ennesimo schiaffo all’Italia arriva dal quinto rapporto Federculture (Creatività e produzione culturale. Un paese tra declino e progresso), riportato integralmente sul sito della Repubblica. Ecco qualche numero, solo per dare l’idea.

1 – La nostra migliore università pubblica è al 173° posto nella graduatoria dei migliori atenei del mondo.

2 – I professori sotto i quarant’anni rappresentano il 17% del totale, contro il 28% della Francia.

3 – Seimila “cervelli” lasciano ogni anno l’Italia per gli Stati Uniti.

4 – Il tasso di disoccupazione giovanile in Italia è pari al 20,3%. Peggio di noi solo Polonia, Grecia e Croazia.

Le buone notizie? Eccole: siamo secondi al mondo, dopo la Cina, nell’esportazione di prodotti creativi. Pochino, soprattutto se si considera che nei prossimi tre anni i Beni Culturali italiani perderanno stanziamenti per 900 milioni di euro. Sui giovani, poi, c’è poco da dire. Qui sono un peso, altrove una risorsa. C’è da meravigliarsi che sempre più spesso scelgano la via dell’emigrazione?

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Inflazionati

Posted by Francesca su 15 luglio 2008

Per la serie “al peggio non c’è mai fine”: inflazione al 3,8%, mai così alta da luglio 1996 (Fonte: Istat). Scontato, invece, il nuovo record di benzina e gasolio. D’altronde, chi è causa del suo mal…

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »