QuattroTreTre

Pensieri all’attacco

Posts Tagged ‘usa’

E intanto Bush crolla…

Posted by Francesca su 25 settembre 2008

Abbiamo un po’ perso le tracce di George W, il presidente degli Stati Uniti in carica. Forse perché negli Usa il consenso per Bush continua a crollare: ora il suo indice di popolarità è al 19%, quasi 50 punti in meno rispetto a Bill Clinton durante i giorni peggiori dello scandalo Lewinski.

Annunci

Posted in Hotel Insomnia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Rock the vote

Posted by Francesca su 25 settembre 2008

Nel 2000 e 2004 le varie campagne “Rock the Vote”, con cui si cercava di mandare al voto i giovani americani, non ottennero i risultati sperati. Il 2008 potrebbe essere l’anno della svolta, anche grazie alle iniziative online: i Wilco regalano una canzone inedita a chi promette di votare, mentre Michael Moore regala un film intero.

Posted in Hotel Insomnia | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Miss giornalista alla Casa Bianca

Posted by Francesca su 1 settembre 2008

Sarah Palin, vicepresidente che affianca McCain nel ticket repubblicano Usa, è considerata da alcuni troppo inesperta. Eppure, nel suo curriculum, spicca un binomio perfetto, almeno in Italia: reginetta di bellezza e giornalista sportiva. Ovviamente, qui da noi prima si fa la miss (o qualcosa di simile, purché comporti costumini e sorrisi vari) e poi si entra nelle redazioni (e si badi bene, nelle più prestigiose…). Vien quasi da rimpiangere il trespolo di Alba Parietti…

Posted in Giornalismi, Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

E McCain si ispira a… Obama

Posted by Francesca su 7 agosto 2008

In un’intervista su Entertainment Weekly, John McCain (candidato repubblicano alla presidenza degli Usa) dichiara che il suo modello, nel mondo del cinema e della tv, è il presidente Palmer della serie cult 24. L’attore Dennis Haysbert, guarda caso, tifa per Obama.

Posted in Hotel Insomnia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Guantanamo per un dollaro

Posted by Francesca su 7 agosto 2008

Giorni fa, una finta sedia elettrica aveva suscitato grandi polemiche a Milano. Ora a New York, fra le giostre di Coney Island, c’è una nuova attrazione. Per un dollaro, si può assistere a un interrogatorio di Guantanamo con tanto di torture simulate. L’ideatore, l’artista Steve Powers, la considera una provocazione: “Cos’è più osceno: il governo che dice che il waterboarding non è tortura oppure noi che lo presentiamo come una fonte di divertimento?”.

Posted in Hotel Insomnia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Il castello del Papa

Posted by Francesca su 5 agosto 2008

Il giornale satirico The Onion, una specie di “Cuore” statunitense, suggerisce un nuovo modo per promuovere il turismo a Roma…

Posted in Hotel Insomnia | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tempi magri per il WSJ

Posted by Francesca su 5 agosto 2008

Lo scorso fine settimana diversi quotidiani italiani riferivano di una forte diffidenza degli americani sovrappeso (la maggioranza) nei confronti di Obama, considerato “troppo magro”. Peccato che si tratti dell’ennesima bufala, peraltro creata dall’autorevole Wall Street Journal. Le uniche prove a sostegno della tesi del quotidiano erano, infatti, le dichiarazioni di alcune lettrici indignate, decise a “non votare mai per uno stecchino”. Dichiarazioni che, peraltro, erano state sollecitate, in un forum di Yahoo, dalla stessa giornalista del WSJ autrice del pezzo. Come se non bastasse, il giornale Usa ha dovuto far fronte anche alle critiche di chi ritiene che parlare dei dubbi dell’elettorato bianco sull’aspetto di Obama sia semplicemente un modo ambiguo per tirare in ballo il tabù razziale. E le scuse dei giornalisti di New York sono arrivate puntuali.

Posted in Giornalismi | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Notizie con lo sponsor

Posted by Francesca su 22 luglio 2008

Il product placement è ormai diffusissimo nei film, nei telefilm e anche nei reality show. Negli Stati Uniti, però, sono riusciti a coniugarlo anche con il mondo dell’informazione. Così, stando a quanto riporta il New York Times, gli anchor di KVVU (emittente della Fox) si sono visti piazzare sulla loro scrivania, per settimane, una tazza di caffè col marchio McDonald’s in bella vista. Pura pubblicità, insomma. Ovviamente, i dirigenti della stazione televisiva si sono affrettati a rassicurare i telespettatori: il contratto di sponsorizzazione non influenzerà la scelta delle notizie. La scelta, in ogni caso, pare di cattivo gusto. Perché l’informazione, in teoria imparziale, mal si concilia con la pubblicità. E in Italia, infatti, una simile trovata potrebbe costare a un giornalista la radiazione dall’Albo.

Posted in Giornalismi | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tana per l’editore

Posted by Francesca su 22 luglio 2008

Notizia recente dal New York Times. Alcuni dipendenti del colosso mediatico statunitense Tribune, licenziati dal nuovo editore Sam Zell, hanno reagito in modo molto “giornalistico”, mettendo su un blog – Tell Zell – in cui denunciano tutte le magagne del loro ex capo. Chissà, un giorno i colleghi italiani potrebbero fare altrettanto. In fondo, il materiale non manca…

Posted in Giornalismi | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Pieno… discount

Posted by Francesca su 18 luglio 2008

Visti i tempi che corrono, la mappa italiana dei benzinai low cost pubblicata dall’Espresso risulta quanto mai utile. Ma non aspettatevi grandi sconti: il risparmio oscilla tra i 10 e i 12 centesimi al litro.

Negli Usa, invece, la Lotteria della Florida offre da quest’anno premi in benzina (una fornitura a vita). Inutile dire che molti automobilisti li preferiscono a quelli in denaro.

Posted in Globotomie locali | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »